fbpx

Il magico potere nascosto nel: Voglio

Voglio: credo che non esista nella nostra società nessuna parola demonizzata come questa!

D’altro canto se si fa dell’umiltà e dell’obbedienza delle virtù, è ovvio che la parola voglio ci allontana da quei principi e quindi diviene negativa.

In realtà la nostra volontà è una portante del cammino evolutivo e spirituale. In primis, se non c’è volontà nelle mie azioni non ci può essere responsabilità; quindi il voler fare una cosa è la “conditio sei qua non” per apprendere da essa.

In seconda battuta la voglia di fare determinate esperienze, il richiamo che nasconde il lei, potrebbe essere il sussurro del nostro spirito per indicarci il cammino.

Ben venga dunque la consapevolezza che voler fare qualcosa, se non lede nessuno, è una motivazione sufficiente per farla.

Proviamo ad uscire dal mondo dei calcoli e dei perché ed impariamo ad affidarci al sentire.

Articolo precedente
Le 3 R del Cammino Evolutivo
Articolo successivo
Si fa presto a dire Pasqua

Post correlati

Nessun risultato trovato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu